SIMONE MARCHETTI SIMONE MARCHETTI

L’Ing. Raffaele Scialdoni, direttore tecnico di GESCO, illustra brevemente alcuni aspetti sul tema del risparmio energetico e delle scadenze imminenti previste dalla normativa in materia.

Il quadro delle scadenze in tema di risparmio energetico

Il Decreto Legislativo 102/14, emanato recentemente in attuazione della Direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica, ha creato l’obbligo, per “Grandi imprese” ed a aziende a “forte consumo di energia”, di eseguire una Diagnosi Energetica entro il 5 dicembre 2015 e successivamente ogni 4 anni. Tale diagnosi deve verificare i Criteri minimi per i cosiddetti “audit” energetici, secondo quanto contenuto nell’Allegato 2 del decreto.

Si deve aggiungere che, da tale obbligo, sono escluse le aziende dotate di certificazione UNI CEI EN ISO 50001 o UNI EN ISO 14001, purché nella procedura di ottenimento della certificazione stessa rientri l’esecuzione di una Diagnosi Energetica in linea con i contenuti del già citato Allegato 2.

A maggio 2015 è stato finalmente pubblicato dal MISE il documento che mette a disposizione delle imprese e degli operatori del settore informazioni per facilitare l’esecuzione delle diagnosi energetiche previste all’articolo 8 del decreto 102/2014. In questo contesto, il “consiglio dell’esperto” è quello di affidarsi a Società specializzate nel fornire supporto alle imprese, sia per l’individuazione degli interventi di efficientamento energetico, che per la loro realizzazione. La copertura finanziaria degli interventi è legata, d’altra parte, al risparmio energetico effettivamente ottenuto. Va poi ricordato che l’avvio di iniziative in tema di efficienza energetica può prevedere anche il riconoscimento di incentivi, come i Titoli di Efficienza Energetica (detti TEE o “Certificati Bianchi”) e GESCO ha realizzato attività con risparmi energetici certificati per oltre 750.000 TEE, con un controvalore medio di circa 100 €/TEE e con la prospettiva del superamento di 1 milione di TEE nel 2015.

I soggetti più qualificati per la esecuzione delle diagnosi sono le ESCO, certificate ai sensi della UNI CEI 11352, e gli EGE (Esperti in Gestione dell’Energia) certificati ai sensi della UNI CEI 11339. GESCO è ovviamente in possesso del primo requisito e ha al proprio interno EGE certificati, ciò le permette di soddisfare in tempi brevi più richieste e su tutto il territorio nazionale.

In sintesi, le Società alle quali occorre affidarsi devono eseguire Diagnosi Energetiche secondo quanto previsto dal D.Lgs. 102/14 e, specificatamente, in modo conforme alla UNI CEI EN 16247-1/2/3/4 (normativa riconosciuta a livello comunitario e richiamata nei chiarimenti pubblicati dal MISE). Ma ancora più importante è che si tratti di Società in grado di fornire un servizio integrato e completo, rispondendo agli obblighi di legge e supportando l’azienda nel mettere in atto interventi di risparmio energetico.

L’attività di diagnosi, inclusa la rilevazione dati, è offerta da GESCO a tariffe agevolate, che potranno essere totalmente scontate se poi, dando seguito agli interventi di risparmio energetico individuati, si affiderà a GESCO anche l’incarico della loro esecuzione in modalità EPC (Energy Performance Contract) o FTT (Finanziamento Tramite Terzi), oppure si arrivi ad un accordo per la realizzazione di progetti atti all’ottenimento di TEE.

In conclusione, il suggerimento per le aziende interessate è quello di “trasformare un obbligo in un’opportunità”, restituendo alla Diagnosi Energetica il suo ruolo effettivo. Che non è soltanto il doveroso “rispetto di una legge”, ma quello di approfondire la conoscenza dei livelli di consumo del proprio ciclo produttivo ed individuare le possibili azioni dirette a migliorarlo. Con l’ovvia, quanto fondamentale, conseguenza che la riduzione dei costi di produzione aumenta la propria capacità competitiva: obiettivo più che mai irrinunciabile, nel contesto di crescente apertura dei mercati ed alla luce del faticoso processo di rilancio dello sviluppo, in atto dopo ben sette anni di crisi.

Torna agli altri articoli
chiudi Gesco - Know. Save. Grow
chiudi